Blog: http://lanuovastagione.ilcannocchiale.it

Contro tutti i fascismi

Le responsabilit√† dell'Olocausto sono in parte anche italiane, di quegli italiani che indossavano camicie nere e gridavano me ne frego. Lo dico rientrando in Italia come l'ho detto ringraziando i duecentotrentasei  ragazzi che sono stati con me ad Auschwitz assieme a sei sopravvissuti a quell'orrore. Ma se abbiamo parlato del nazismo  questo non fa della Germania un cattivo Paese: la Germania e' un Paese straordinario e non dobbiamo dimenticare che parte delle colpe
ricadono anche sugli italiani.
Con noi c'era Piero Terracina che ieri ha festeggiato a Cracovia i suoi settantanove anni con un gesto semplice ma grandissimo. Piero ha scoperto, per la prima volta, il tatuaggio che ha ricevuto ad Auschwitz e ci ha detto di non averlo  mai fatto perch√® aveva un desiderio fortissimo di vivere da persona normale, che cercava di nasconderlo. E oggi lo mostra senza vergogna e senza orgoglio.
Con noi c'era anche Goti Bauer che il tatuaggio lo ha cancellato chirurgicamente tanti anni fa, ma gli è rimasto dentro. "Ho l'anima tatuata", ci ha detto. Quel tatuaggio dovremmo averlo tutti, come monito contro tutti i fascismi.

Walter Veltroni

Pubblicato il 14/11/2007 alle 13.44 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web